L'Episcopio (da Ovest)
Posticipato a venerdì 15 dicembre 2017, ore 18,30, l'incontro di Catechesi con Mons. Pasquale Cascio. +++ Pubblicato il programma per il "Magico Natale 2017" a Sant'Andrea di Conza. +++ Pubblicato l'invito della Pro Loco "Terra di Sant'Andrea" a realizzare presepi +++ Vedi il Calendario Eventi. Trovi tutte le manifestazioni previste. +++ Panta rei. Tu dove vai? Alessio Antonello feat Luigi Bellino ... +++ Restituito alla proprietaria l'orecchino smarrito. +++ Il menu è stato rinnovato: inserita anche una pagina di suggerimenti per la navigazione. +++ Occhio al riquadro degli ultimi inserimenti: non tutti sono in primo piano. +++ Eccezionale video del maestro Luigi Bellino su You Tube +++ La fortuna non è un dispositivo di sicurezza! Rivolgiti al Dott. Marcello Iannella. +++ ... nonostante tutte le nostre scoperte scientifiche e invenzioni tecnologiche ... esistono limiti alla nostra capacità collettiva di garantire il nostro futuro ... [Zygmunt Bauman (L'Espresso, n. 45/2016)] +++ ... non odiare nulla eccetto l'odio ... (It's alright, Ma ...) * Robert Allen Zimmerman (Bob Dylan) +++ Inserita la pagina del pro Vicario Giorgio tra quelle dei santandreani ... da ricordare +++ Sono graditi commenti e segnalazioni +++ email: [email protected]

Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 

Sopravvissuto agli eventi sismici del 23 novembre 1980, è stato consolidato e riportato alla piena funzionalità: l'originale e magnifico suono delle campane ha ripreso a diffondersi imponente.
La Chiesa Madre, alla quale è annesso, è stata pressochè ricostruita ex-novo ma con un intervento che ne ha stravolto l'impianto originario (è stato successivamente realizzato un intervento di risistemazione della copertura e dell'abside).

"L'impianto originario della navata centrale probabilmente risaliva al XIII sec. mentre alla metà del XIX risalivano i due cappelloni dedicati a S. Andrea e S. Emidio.
L'Arcivescovo Giuseppe Nicolai nel XVIII sec. dotò la chiesa di preziosi arredi tra i quali l'importante cantoria, organo in legno intagliato con al centro lo stemma episcopale oggi completamente perduto a causa degli ultimi eventi sismici.
Il sacro edificio fu già danneggiato con il terremoto del 7 giugno 1910 e restaurato per interessamento dell'arciprete Michele Giorgio.
La chiesa, in pianta, appariva, prima del terremoto che ha causato danni ingenti distruggendo totalmente la navata centrale e quella laterale destra, come una grossa aula rettangolare ripartita in tre navate con ai lati i corpi quadrati dei due simmetrici cappelloni coperti da una cupola a base circolare.
Le navate erano scandite da quattro arcate a tutto sesto sorrette da pilastri a pianta rettangolare.
L'edificio si concludeva con un abside rettangolare."(1)


(1) Da: "S. ANDREA DI CONZA fatti, immagini e documenti di ieri e di oggi", di Gabriele Giorgio (numero monografico di Civiltà Altirpina, supplemento al fasc. 1, Gen-Giu 1993).

Il Campanile della Chiesa Madre
Il Campanile della Chiesa Madre


  Se ti interessa ...

  • far rivivere un vecchio computer;
  • costruire un sito Web;
  • creare un negozio virtuale sul Web;

... rivolgiti a noi!

Scopo del sito

Queste pagine vorrebbero innanzitutto far conoscere Sant'Andrea di Conza ai "naviganti" del Web ma soprattutto riavvicinare tutti i Santandreani sparsi per il mondo, magari per sollecitare i residenti al rispetto della "sua" identità. Sono graditi suggerimenti e commenti.

(Rosario Cignarella)
Prima pubblicazione: 19 febbraio 1999

 Contattaci

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Ok! Sono consapevole.

I cookie sono piccoli file prodotti dal server del sito visitato che vengono scaricati e memorizzati nel disco rigido del computer dell'utente tramite il browser quando lo si visita. I cookie possono essere utilizzati per raccogliere e memorizzare i dati utente durante la navigazione per offrire servizi come il login al sito, una condivisione su social network ecc.. Possono essere essere di natura duratura e rimanere nel pc dell'utente anche dopo la chiusura della sessione dell'utente o svanire dopo la chiusura di essa. I cookie possono del sito che si visita (locali) o di terze parti.

Ci sono diversi tipi di cookie:

  • Cookie tecnici che facilitano la navigazione degli utenti e l'utilizzo delle varie opzioni o servizi offerti dal web, come identificare la sessione, consentire l'accesso a determinate aree, facilitano gli ordini, gli acquisti, la compilazione di moduli, la registrazione, sicurezza, facilitando funzionalità (come ad esempio la visione di video ecc...),
  • Cookie di profilazione che consentono agli amministratori di tracciare le attività degli utenti e di mandar loro pubblicità mirata,
  • cookie di terzi parti che consentono l'integrazione del sito con servizi come i Social Network (cookie sociali) per permetterne la condivisione, cookie flash per la visione di video ecc...

Quindi, quando si accede al nostro sito web, nel rispetto della Direttiva UE 2009/136/CE e del provvedimento 229 dell'8 maggio 2014 del garante della privacy, l'utente ci autorizza all'utilizzo dei Cookie. Tutto questo è per migliorare i nostri servizi. Usiamo Google Analytics per raccogliere informazioni statistiche anonime come il numero di visitatori del nostro sito. I cookie aggiunto da Google Analytics sono disciplinate dalle norme sulla privacy di Google Analytics. Se volete potete disabilitare i cookie di Google Analytics.

Tuttavia, si ricorda che è possibile abilitare, disabilitare, limitare l'utilizzo e cancellare automaticamente i cookies seguendo le istruzioni del browser.