Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 
Categoria: Attualità Visite: 2401

Riportiamo in primo piano questo articolo per accennare alle impressioni che, nella serata del 4 agosto 2018, il film "Il cratere" ha suscitato nell'Ex Fornace di Sant'andrea di Conza.

Grande successo per il suo ultimo film "Il cratere"

Anche se non è nato a Sant'andrea di Conza bensì a Salerno (il 9.4.1978), comunque ci appartiene un po' e ne vogliamo andare orgogliosi. È figlio del santandreano Giuseppe Bellino, che studiò e si stabilì a Salerno ma è rimasto molto legato al suo ...

Locandina del film "Il cratere"

Il cratere ... nell'ex Fornace

Una serata unica per la visione di un film non banale. Anche se a tratti sfiancante perché rude, intenso, ossessivo, con riprese originalissime; i profili di primo piano che sembrano scavare nelle menti dei personaggi; la sfumatura dei luoghi che risultano così insignificanti se non assenti, "il cratere" ha suscitato forti emozioni negli spettatori. La presentazione e il commento finale, con i suggerimenti che Luca Bellino ha donato alla platea hanno illuminato quegli aspetti che potevano risultare meno chiari. Eccezionali gli attori. Davvero orgogliosi di poterlo considerare uno di noi.

... paese natio tanto che spesso ci torna, e questo ci basta.

Già dal 2004 avevamo imparato a conoscere la sua sensibilità e la sua arte quando realizzò il film - documentario "Mate Y Moneda" curandone regia, soggetto, sceneggiatura, fotografia. Il film fu presentato anche a Sant'Andrea ma purtroppo senza la meritata partecipazione della cittadinanza. Trattava dell'emigrazione in Argentina soprattutto da parte dei cittadini di Solofra e fu molto apprezzato dalla critica.

Luca Bellino con la sua macchina da presa

Negli anni successivi ha diretto, prodotto o partecipato a numerosi altri documentari e film. L'anno scorso ha partecipato alla Mostra del Cinema di Venezia col film drammatico "Il cratere", realizzato con Silvia Luzi, che ha costituito il suo esordio nel cinema di finzione. Questo film è stato considerato tra i più interessanti della Mostra di Venezia del 2017 ed ha poi trionfato al 30° Tokyo International Film Festival, vincendo lo "Special Jury Prize".

Il film racconta l’ossessione di un padre che vede nella figlia e nelle sue doti canore la speranza di una rivincita per tutte le sconfitte che la vita gli ha imposto ed ha come protagonisti Rosario Caroccia e sua figlia Sharon, padre e figlia anche nella vita. Sharon è una bravissima e bellissima cantante neomelodica ed è stata uno dei protagonisti di "Sanremo Young" di quest'anno.

Da poco tempo "Il cratere" è arrivato nel circuito commerciale e viene proiettato in tutte le sale cinematografiche italiane. Per le favorevoli recensioni è facile prevedere un grande successo. Certamente è quello che gli auguriamo.

Luca è anche docente di cinema documentario per il Master in Mediazione Culturale dell'Università Roma III.