Valutazione attuale: 0 / 5

Stella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattivaStella inattiva
 
Categoria: Attualità Visite: 675

Triste spettacolo di una struttura comunale trascurata.

Un amico ci ha segnalato lo stato di una struttura comunale che meriterebbe ben altra attenzione. Letteralmente ha usato la seguente espressione: "Nella nostra comunità, per ringraziare il benefattore Pallante sulla struttura che ha donato al paese, gli hanno ...

Il giardino pensile sul Municipio Pallante (1)
Il giardino pensile sul Municipio Pallante (2)

... costruito un giardino pensile."

Si chiede poi chi siano i tecnici che hanno provveduto alla magnifica realizzazione e ci ha chiesto di pubblicare questa nota e le immagini relative.

Effettivamente, avevamo notato da tempo lo stato del cornicione del "vecchio" Municipio e speravamo lo avesse notato anche chi dovrebbe provvedere alla sua manutenzione. Evidentemente ci sbagliavamo. Eppure quella struttura è regolarmente e costantemente utilizzata e dovrebbe procurare anche qualche finanziamento per le casse comunali essendo una delle sedi SPRAR a Sant'Andrea di Conza.

Non sappiamo altro ma vogliamo aggiungere che il problema dell'erba sui cornicioni e nei canali di gronda è comune anche a diverse altre case del paese e sicuramente viene provocato dalle nutrite colonie di piccioni che si sono insediate per ogni dove e si sono attestate su molti tetti, specialmente in vicinanza di fontane e vasche contenenti acqua.

Il giardino pensile sul Municipio Pallante (3)

Addirittura una colonia di "cornacchie" si è insediata in un vecchio nido di piccioni. Non manca poi qualche colonia di tortore.

Insomma il problema dell'erba sui tetti è da ascrivere probabilmente ai volatili che indisturbati stanno occupando il paese ... al posto degli uomini ... e sarà ben difficile da risolvere. Ciò non toglie che bisognerebbe almeno provarci e comunque provvedere alla pulizia dei cornicioni e dei canali di gronda.

Soprattutto bisognerebbe intervenire sul Municipio che Francesco Pallante donò a Sant'Andrea di Conza e riportarlo in condizioni decenti e rispettose della sua dignità.