Valutazione attuale: 5 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella attiva
 
Categoria: Ricette tipiche Visite: 1926

... chi lo fa più?

IL SANGUINACCIO (lu sangunacce)

Tratta da "la fonte", anno II, n. 3-4, luglio-dicem. 1978.

Un caratteristico dolce tradizionale del nostro paese è il sanguinaccio che ha l'aspetto di una crema molto densa. Si prepara in vari modi, ma il più ...

Il sanguinaccio (foto tratta da: http://lacucinadisilviaverdosci.blogspot.it/)

... usato [a Sant'Andrea di Conza, Ndr] viene preparato con il riso.
Gli ingredienti che occorrono per preparare il sanguinaccio sono: un litro di sangue di maiale, mezzo litro di latte, mezzo chilo di riso ben cotto, mezzo chilo di zucchero, cioccolata, fichi secchi, scorzette di arancia, uva passa e cacao amaro a piacere, un cucchiaino di cannella e di chiodi di garofano, cento grammi di strutto. Il riso cotto si aggiungerà a tutti gli altri ingredienti, i quali vanno fatti cuocere a fuoco lento mescolandoli continuamente, fino a che prendono un aspetto cremoso.
Naturalmente le diverse dosi possono essere aumentate sempre in proporzione. Il sanguinaccio può essere preparato anche in altro modo, cioè a crema, usando invece del riso un pacco di biscotti secchi e aggiungendo un bicchierino di liquore, ma senza uva passa e fichi secchi. Il dolce così ottenuto viene riversato in una zuppiera o in altri recipienti e qui conservato e mangiato un po’ alla volta, freddo o leggermente riscaldato.

Il sanguinaccio insaccato (foto tratta da: http://it.dreamstime.com/)

Può però conservarsi anche insaccandolo nelle budella del maiale o di altro animale, che vengono prima ben lavate in modo che non emanino un cattivo odore. Così riempite, le budella si mettono a bollire, e dopo che sono state tolte dall'acqua si mettono ad essiccare per un po' di tempo e quindi si mangiano tagliandole a dischetti più o meno spessi.
Con l'acqua che rimane si può fare anche la polenta, aggiungendovi farina di granturco e facendola cuocere affinché prenda un colore rossiccio.

Col sanguinaccio si può fare anche la pizza.
Si prepara la pasta frolla, si stende una sfoglia in un "ruoto" (= teglia) ben imburrato e vi si stende il sanguinaccio, quindi sì copre con un'altra sfoglia, si mette un po' di zucchero e qualche fiocchetto di burro, e infine si mette a cuocere al forno a temperatura moderata. Quando la pizza è ben cotta, viene tolta dal "ruoto" e mangiata a pezzetti.

Concettina Iannella
Maria Luigia Bellino
Concetta Villani


Riepilogando:

Ingredienti:

  • un litro di sangue di maiale;
  • mezzo litro di latte;
  • mezzo chilo di riso ben cotto;
  • mezzo chilo di zucchero;
  • cioccolata;
  • fichi secchi;
  • scorzette di arancia, uva passa e cacao amaro (a piacere);
  • un cucchiaino di cannella;
  • un cucchiaino di chiodi di garofano;
  • cento grammi di strutto