L'Episcopio (da Ovest)
Pubblicato il Programma dei Solenni Festeggiamenti Patronali +++ Segui sul Calendario Eventi il programma dell'Estate Culturale e Ricrativa di Sant'Andrea di Conza. +++ On line il regolamento del Torneo di scacchi 2017 +++ Ludoteca Estiva per bambini tra i 4 e gli 11 anni presso l'ex Asilo delle Suore degli Angeli +++ Restituito alla proprietaria l'orecchino smarrito. +++ Aperte le iscrizioni al Centro di Prima Infanzia +++ Il menu è stato rinnovato: inserita anche una pagina di suggerimenti per la navigazione. +++ Occhio al riquadro degli ultimi inserimenti: non tutti sono in primo piano. +++ Eccezionale video del maestro Luigi Bellino su You Tube +++ La fortuna non è un dispositivo di sicurezza! Rivolgiti al Dott. Marcello Iannella. +++ Vedi il Calendario Eventi. Trovi tutte le manifestazioni previste +++ ... nonostante tutte le nostre scoperte scientifiche e invenzioni tecnologiche ... esistono limiti alla nostra capacità collettiva di garantire il nostro futuro ... [Zygmunt Bauman (L'Espresso, n. 45/2016)] +++ ... non odiare nulla eccetto l'odio ... (It's alright, Ma ...) * Robert Allen Zimmerman (Bob Dylan) +++ Inserita la pagina del pro Vicario Giorgio tra quelle dei santandreani ... da ricordare +++ Sono graditi commenti e segnalazioni +++ email: [email protected]
Free Joomla Modules
Pubblicato il Programma dei Solenni Festeggiamenti Patronali +++ Segui sul Calendario Eventi il programma dell'Estate Culturale e Ricrativa di Sant'Andrea di Conza. +++ On line il regolamento del Torneo di scacchi 2017 +++ Ludoteca Estiva per bambini tra i 4 e gli 11 anni presso l'ex Asilo delle Suore degli Angeli +++ Restituito alla proprietaria l'orecchino smarrito. +++ Aperte le iscrizioni al Centro di Prima Infanzia +++ Il menu è stato rinnovato: inserita anche una pagina di suggerimenti per la navigazione. +++ Occhio al riquadro degli ultimi inserimenti: non tutti sono in primo piano. +++ Eccezionale video del maestro Luigi Bellino su You Tube +++ La fortuna non è un dispositivo di sicurezza! Rivolgiti al Dott. Marcello Iannella. +++ Vedi il Calendario Eventi. Trovi tutte le manifestazioni previste +++ ... nonostante tutte le nostre scoperte scientifiche e invenzioni tecnologiche ... esistono limiti alla nostra capacità collettiva di garantire il nostro futuro ... [Zygmunt Bauman (L'Espresso, n. 45/2016)] +++ ... non odiare nulla eccetto l'odio ... (It's alright, Ma ...) * Robert Allen Zimmerman (Bob Dylan) +++ Inserita la pagina del pro Vicario Giorgio tra quelle dei santandreani ... da ricordare +++ Sono graditi commenti e segnalazioni +++ email: [email protected]

Valutazione attuale: 4 / 5

Stella attivaStella attivaStella attivaStella attivaStella inattiva
 

Il paese continua a rifarsi il look

Continuano spediti i lavori di tinteggiatura delle travi d'acciaio in Piazza Aldo Moro. Un gruppo di giovani è impegnato da qualche giorno a rifare l'aspetto della Piazza con la verniciatura delle travi che in precedenza creavano una sorta di "galleria" con copertura in ...

Verniciatura delle travi in Piazza Aldo Moro

... plexiglass e che in futuro dovrebbero invece sostenere delle piante rampicanti. Il tutto per rinnovare l'aspetto della Piazza che mostra però segni di cedimento e di degrado ben difficili da rimuovere.

Non per essere i soliti criticoni ma dobbiamo chiederci (e chiedere) che senso ha consumare energie e soldi (non sappiamo di chi) se poi le travi saranno coperte da piante e da foglie? E per quanto riguarda i danni da cedimenti?

In ogni caso complimenti ed elogi ai giovani impegnati che dimostrano ancora una volta la dedizione e l'impegno a migliorare ancora di più l'aspetto del paese.

Di seguito alcune altre immagini che mostrano i lavori in corso.

N. B. - Se non venissero visualizzate, ricarica la pagina

Nulla

Pochi giorni fa ...

Un falco (?) nel cielo di Sant'Andrea di Conza

Bellezze della natura a Sant'Andrea di Conza

Un uccello rapace nel cielo di Sant'Andrea di Conza

Da diversi giorni si può ammirare un bellissimo esemplare di rapace diurno che col suo volo planato incanta chi riesce a notarlo e a seguirlo nelle sue evoluzioni.

È molto difficile fotografarlo con strumenti comuni perché volteggia ad altezze notevoli ed è abbastanza rapido nei suoi percorsi per cui si spiegano le scadenti immagini qui riporate che non sono di buona qualità e riescono a darne solo un'idea.

Il rapace mostra un'apertura alare notevole e probabilmente si tratta di una poiana o, forse, di un falco pellegrino che volteggia nel cielo di Sant'Andrea di Conza e che evidentemente ha stabilito la sua dimora ai margini del vicino lago di Conza.

Un uccello rapace nel cielo di Sant'Andrea di Conza

Quando procede nelle sue traiettorie tiene ben ferme le ali e seguendo le correnti dell'aria riesce a percorrere lunghi tratti di cielo senza muoverle affatto.

Forse è alla ricerca di qualche preda per soddisfare la sua fame e forse anche quella dei suoi piccoli.

Davvero un incanto che i più sensibili smettono di ammirare solo quando si allontana e si perde alla vista.

Pochi giorni fa ...

I fiori e ... il degrado

Uno dei

Grande fervore si nota in questi giorni per rendere più gradevole l'aspetto del paese, specialmente con la piantumazione di nuovi fiori nei vasi già installati lungo le strade del paese e specialmente in Via Gabriele D'Annunzio e Via Cesare Battisti.

L'iniziativa, già presa lo scorso anno, pare che abbia avuto un notevole gradimento e abbia ormai contagiato molti privati cittadini, alcuni dei quali, in verità, avevano iniziato già da molti anni ad abbellire i propri balconi e le facciate delle proprie case con vasi pieni di gerani ed altre piante ornamentali che stupivano per la loro bellezza. Fatto sta che anche quest'anno sembra si faccia a gara nel rendere sempre più bello il paese.

Di seguito alcune, significative, immagini che documentano quanto detto.

N. B. - Se non venissero visualizzate, ricarica la pagina

Nulla

Non si può però non riferire che in alcuni punti del paese si debba registrare uno stato di trascuratezza che rasenta il degrado e una sorta di abbandono che contrastano incredibilmente con tutto quanto di buono si fa per migliorare lo stato dei luoghi. Né si può nascondere che una soluzione per ovviare a tali situazioni sembra piuttosto difficile da individuare e in qualche caso la riteniamo addirittura impossibile perché essenzialmente dovuta allo spopolamento del paese,.

Ed anche in questo caso ecco, di seguito, alcuni esempi.

N. B. - Se non venissero visualizzate, ricarica la pagina

Nulla

Non molto tempo fa ...

Il caos a Sant'Andrea di Conza

Sarà l'ora di punta?

Capita sempre più spesso di vedere nel nostro paesello qualche scena che lo fa assomigliare a una città.

Ma ... di quelle grosse ... dove il traffico automobilistico crea situazioni di disagio e di vero caos. Forse, come dicevamo, sarà l'ora di punta (in questo caso verso il tramonto), quando ...

Tipico ingorgo su Via Battisti a Sant'Andrea di Conza (1)
Tipico ingorgo tra Via D'Annunzio e Via Battisti a Sant'Andrea di Conza

... molti vogliono provvedere a raggiungere, in macchina ovviamente, negozi, bar e altri esercizi commerciali per fare shopping o per andarsi a rilassare (!?!?) ma a che prezzo!

Per alcuni è addirittura un segno di vitalità e di progresso!

Non sappiamo come ragionano e forse non riusciremo mai a capirlo. In ogni caso ci teniamo a documentare ed evidenziare anche queste situazioni e lasciamo ai nostri sparuti lettori ogni considerazione in merito sperando, magari, in un loro commento.

La piazza e l'ingorgo su Via Battisti a Sant'Andrea di Conza

Qualche tempo fa ...

Il "piazzeggio" di Sant'Andrea di Conza è civiltà?

L'ipotesi progettuale della piazza di Sant'Andrea di Conza

Un po' per scherzo, ma anche un po' sul serio, abbiamo fuso le parole piazza e parcheggio per ottenere un termine che potrebbe dare l'idea di quello che accade, sistematicamente, nel nostro paese.

Le immagini che alleghiamo dovrebbero spiegare sufficientemente ciò che vogliamo mettere in evidenza.

È stato realizzato un progetto che ipotizzava, come si vede, una piazza non solo bella ma ... senza macchine, con alberi, panchine e ... con qualche persona (inevitabilmente poche) che se la godeva.

La realtà attuale (domenica 18 settembre 2016, ore 19,45 circa) ci consegna invece un'immagine che riprende solo "macchine", ossia automobili, e nessuno che voglia godersela.

Parcheggio selvaggio in piazza a Sant'Andrea di Conza

Una realtà squallida, non c'è che dire, e che ci pone qualche interrogativo: ma quelle macchine ci sono arrivate da sole? Possibile che non c'è un'anima viva? Possibile che la piazza, per la quale sono stati spesi bei soldini, sia degradata a un parcheggio selvaggio?

Hai voglia a mettere fiori, biciclette morte e portacenere...

Precedenti brevi notizie da Sant'Andrea di Conza

Tolte le "palle" dalla piazza di Sant'Andrea di Conza

Lavori in ... corso

Tolte le "palle" dalla piazza di Sant'Andrea di Conza

Come si vede dalle immagini allegate, il nostro paese continua ad essere modificato nel suo look: sono state rimosse (finalmente?) le "palle", con il grosso grosso "palo" che le sosteneva, dalla Piazza Umberto I. Pensavamo che le numerose luci, attaccate agli edifici che vi si affacciano, venissero ritenute sufficienti a garantirne l'illuminazione ma il giorno dopo abbiamo rilevato la sistemazione, nello stesso punto, di un nuovo "palo" di dimensioni notevolmente inferiori a quello rimosso.

Come si può osservare dalla foto qui a fianco le automobili sono, invece, sempre lì.

Tra gli altri lavori di completamento del "corso", è stata poi installata (anche in questo caso "finalmente"?) la ringhiera all'inizio di Via Roma. Abbastanza bella, non c'è che dire, ma in questo caso sembra strano che ci "sbatta" contro il passaggio pedonale disposto su Via D'Annunzio.

Ci asteniamo da ulteriori commenti e contiamo su quelli che i nostri lettori vorranno gentilmente inviare.



Di seguito alcune immagini

N. B. - Se non venissero visualizzate, ricarica la pagina.

nulla

Qualche tempo prima

Un gesto da apprezzare

I giovani del Centro S.P.R.A.R. e le magliette donate da Peppino Cassese

Questo messaggio è stato "postato" su Facebook:

"Ciò che abbiamo fatto solo per noi stessi muore con noi. Ciò che abbiamo fatto per gli altri e per il mondo resta ed è immortale".
Grazie di cuore a Peppino Cassese che ha donato ai nostri ragazzi le divise da calcio!

C'è poco da aggiungere. Quando una persona dona ad altri qualcosa, rinunciando magari a una sia pur piccola parte del proprio, non può essere che elogiata ed ammirata. Anche noi vogliamo dire grazie a Peppino e, nel nostro piccolo, diffondere e sottolineare questa bella azione.


Commenti   

+1 # Dina Lamanna 2016-07-22 14:32
Giusta osservazione!
Purtroppo il risultato è frutto di mediazione... e compromessi
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
-4 # Gerardo Vespucci 2017-04-25 18:02
Caro Rosario, egregio direttore, le foto che visualizzano il traffico su Crso C. Battisti ed il concomitante parcheggio in Piazza Umberto I sono talmente eloquenti da consentirci di risparmiare ogni reazione emotiva. Il commento che le accompagna, però, sollecita qualche riflessione anche per evitare che ogni episodio nel nostro paese, piccolo ed amato - da noi almeno - , venga archiviato a fenomeno ordinario o, al più, di folclore. Io ritengo che il traffico ed il suo governo sono il primo biglietto da visita di una comunità: soste, parcheggi, viabilità, carico e scarico, cestini portarifiuti, bacheche, rappresentano elementi di civiltà tali da far distinguere i centri abitati in paesi di qualità e di abbandono. Quante volte, tornando dai Paesi del Nord Europa, ci sentiamo in colpa per lo stato di arretratezza e di assenza di bellezza dell'Italia in generale e del nostro Sud in particolare? Guardando le altre foto presenti nel sito, ho potuto vedere il "rendering" della piazza Umberto I al termine dei lavori di pavimentazione. Se fossi io un amministratore comunale, mi vergognerei fino a chiedere scusa ai cittadini nel prendere atto di quale incapacità sia stata messa in atto nel passaggio dal sogno alla realtà! Per il famoso ingorgo, da città metropolitana asiatica, vale lo stesso approccio: sia la precedente amministrazione, che la presenta, con lo stesso sindaco, sono passati dal senso unico con divieto di sosta su corso D'Annunzio, al doppio senso, alla pavimentazione in pietra - che lasciava immaginare l'isola pedonale sull'intero corso, magari ad orari prestabiliti - al doppio senso di circolazione senza alcun segnale di divieto su Corso D'Annunzio, su cui in alcuni momenti si realizzano addirittura tre file!!! Ed il tutto per consentire - a loro (?!?!) dire - lo shopping nei favolosi negozi del paese, sicuramente più frequentabili con la pedonalizzazione. Insomma, niente governo del traffico;niente educazione delle nuove generazioni; liberi tutti:amen!
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione
0 # Rosario 2017-04-25 18:49
Caro Gerardo,
hai detto bene: quanto documentano le foto (sul caos) non può passare come un fenomeno ordinario o di folclore. Ma nel mio breve commento ho sottolineato che per qualcuno è addirittura positivo ed esempio di vitalità ...
Che altro dire!
Forse siamo noi fuori ... srada! :cry: :-x
Rispondi | Rispondi con citazione | Citazione

Aggiungi commento

La lunghezza massima dei commenti è impostata a 2000 caratteri (verificabili, mentre scrivi, con il contatore posto sotto l'area di testo). Per commenti più lunghi si consiglia di scriverli in un file da allegare ad una email ([email protected]).


Codice di sicurezza
Aggiorna

  Se ti interessa ...

  • far rivivere un vecchio computer;
  • costruire un sito Web;
  • creare un negozio virtuale sul Web;

... rivolgiti a noi!

Scopo del sito

Queste pagine vorrebbero innanzitutto far conoscere Sant'Andrea di Conza ai "naviganti" del Web ma soprattutto riavvicinare tutti i Santandreani sparsi per il mondo, magari per sollecitare i residenti al rispetto della "sua" identità. Sono graditi suggerimenti e commenti.

(Rosario Cignarella)
Prima pubblicazione: 19 febbraio 1999

 Contattaci

  • mail [email protected]
  • map Siamo a Sant'Andrea di Conza (AV)

NOTA! Questo sito utilizza i cookie e tecnologie simili.

Se non si modificano le impostazioni del browser, l'utente accetta. Per saperne di piu'

Ok! Sono consapevole.

I cookie sono piccoli file prodotti dal server del sito visitato che vengono scaricati e memorizzati nel disco rigido del computer dell'utente tramite il browser quando lo si visita. I cookie possono essere utilizzati per raccogliere e memorizzare i dati utente durante la navigazione per offrire servizi come il login al sito, una condivisione su social network ecc.. Possono essere essere di natura duratura e rimanere nel pc dell'utente anche dopo la chiusura della sessione dell'utente o svanire dopo la chiusura di essa. I cookie possono del sito che si visita (locali) o di terze parti.

Ci sono diversi tipi di cookie:

  • Cookie tecnici che facilitano la navigazione degli utenti e l'utilizzo delle varie opzioni o servizi offerti dal web, come identificare la sessione, consentire l'accesso a determinate aree, facilitano gli ordini, gli acquisti, la compilazione di moduli, la registrazione, sicurezza, facilitando funzionalità (come ad esempio la visione di video ecc...),
  • Cookie di profilazione che consentono agli amministratori di tracciare le attività degli utenti e di mandar loro pubblicità mirata,
  • cookie di terzi parti che consentono l'integrazione del sito con servizi come i Social Network (cookie sociali) per permetterne la condivisione, cookie flash per la visione di video ecc...

Quindi, quando si accede al nostro sito web, nel rispetto della Direttiva UE 2009/136/CE e del provvedimento 229 dell'8 maggio 2014 del garante della privacy, l'utente ci autorizza all'utilizzo dei Cookie. Tutto questo è per migliorare i nostri servizi. Usiamo Google Analytics per raccogliere informazioni statistiche anonime come il numero di visitatori del nostro sito. I cookie aggiunto da Google Analytics sono disciplinate dalle norme sulla privacy di Google Analytics. Se volete potete disabilitare i cookie di Google Analytics.

Tuttavia, si ricorda che è possibile abilitare, disabilitare, limitare l'utilizzo e cancellare automaticamente i cookies seguendo le istruzioni del browser.